ARCHIVIO NEWS

Le ultime notizie sul mondo Sinloc
Home  /  ARCHIVIO NEWS

SINLOC PARTNER DEL PROGETTO EUROPEO SPIRIT PER IL RISCALDAMENTO INDUSTRIALE SOSTENIBILE

20 Settembre 2022
Cambiare le regole del gioco: il progetto europeo SPIRIT per il riscaldamento industriale sostenibile SPIRIT è il nuovo progetto Horizon EUROPE, di cui Sinloc è partner insieme ad altre 17 organizzazioni provenienti da tutta Europa, mira a rendere le pompe di calore la prima tecnologia di riscaldamento per l’industria entro il 2030. Il settore industriale è responsabile di oltre il 25% delle emissioni di gas serra e la decarbonizzazione è l’unico modo per raggiungere gli obiettivi europei legati al cambiamento climatico. Il riscaldamento industriale è un tema estremamente sfidante in quanto molte industrie necessitano di alte temperature per poter produrre. Il progetto SPIRIT, che ha preso avvio lo scorso primo settembre, accoglie questa sfida, testando tre tecnologie a pompa di calore su larga scala (0,7 – 4 MW) e ad alta temperatura (140 º C -160 º C), in Norvegia, Belgio e Repubblica Ceca, nel settore dell’industria alimentare e cartaria. Il team di SPIRIT studierà inoltre soluzioni per migliorare le prestazioni tecniche ed economiche delle tecnologie ed in particolare approfondirà metodologie di riutilizzo virtuoso del calore di scarto nella produzione di calore, dimostrando che una pompa di calore può fornire tre volte tanto calore quanto consuma in energia. Il progetto studierà anche l’integrazione operativa della pompa di calore con i sistemi solari termici. “Introdurre le pompe di calore nel cuore del sistema industriale europeo sarà una vera rivoluzione – ha commentato Simon Spoelstra, coordinatore del progetto SPIRIT – L’Europa ci chiede di ridurre le emissioni del 55% entro il 2030, con l’obiettivo di diventare carbon-neutral entro il 2050. La decarbonizzazione del riscaldamento industriale attraverso l’introduzione di pompe di calore ad alta temperatura rappresenta una soluzione efficace che il progetto SPIRIT mira a far diventare realtà.” Il progetto prevede anche lo sviluppo di modelli economici e accordi contrattuali innovativi e lo studio di come gli stessi possano aumentare l’impatto positivo delle pompe di calore industriali; sarà questo l’ambito di lavoro del team Sinloc che proporrà soluzioni sostenibili, grazie alla sua lunga e diversificata esperienza nella pianificazione economico-finanziaria. I 17 partner saranno inoltre impegnati in azioni di sensibilizzazione e divulgazione su costi e benefici legati ad una riqualificazione delle tecnologie di riscaldamento industriale, in un’ottica di riduzione dei costi energetici e delle emissioni di gas serra. Il progetto, coordinato dalla Netherlands Organisation for Applied Scientific Research (TNO), riunisce organizzazioni provenienti da otto diversi paesi con un’ampia e diversificata esperienza in diversi campi: dal design alla produzione e dalla ricerca alla finanza. L’obiettivo finale del progetto, che durerà tre anni e mezzo, consiste nel far sì che le pompe di calore industriali diventino la tecnologia di riferimento, soddisfando la domanda di calore del settore manifatturiero per temperature superiori ai 160°C entro il 2030.
Continua a leggere

SINLOC PER LA REGGIA DI CASERTA TRA ARTE E DESIGN

5 Agosto 2022
Il progetto “Reggia in Arte e Design” comincia a prendere forma, anche grazie agli incontri organizzati con Istituzioni, gli Enti di formazione e aziende della filiera culturale e creativa del territorio, che saranno protagoniste della nascita di un nuovo polo culturale e creativo all’interno della Reggia di Caserta. Nell’ambito del Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” del Ministero della Cultura, la Reggia di Caserta ha infatti ottenuto un finanziamento da 5,2 milioni di euro finalizzato al recupero e alla rifunzionalizzazione dell’ex Convento dei Passionisti, situato all’intero del Parco Reale, e di alcuni ambienti del Palazzo Reale. Gli spazi riqualificati daranno vita ad un hub culturale dedicato alla sperimentazione e alla creatività nell’ambito della moda, del design, dell’artigianato e dell’oreficeria. Sinloc, in partnership con Gnosis Progetti e Innovus Ingegneria, sta lavorando ad una proposta strategica che coniughi il restauro architettonico ad un’efficace pianificazione economico-culturale. Il progetto mira dunque a valorizzare l’identità della Reggia, la sua storia e il legame con il territorio attraverso un approccio in grado di mettere in relazione antichi mestieri e digital manufactoring, attivando nel contempo spazi espositivi e di vendita dei prodotti realizzati, ma anche servizi complementari e flessibili come la foresteria e aree di coworking. L’ascolto degli stakeholder è stato un passaggio importante per far emergere le principali esigenze del tessuto economico locale e le potenzialità che gli Enti e le Istituzioni possono mettere in campo attivando specifiche sinergie, al fine di amplificare la rilevanza del progetto non solo a livello locale. Riportare la produzione creativa, la sperimentazione e l’accoglienza, che ha reso grande la corte borbonica, all’interno della Reggia patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, sono gli obiettivi sfidanti di questa iniziativa che si propone dare visibilità al sistema imprenditoriale locale e contestualmente favorire lo sviluppo di reti a sostegno della crescita economica del territorio.
Continua a leggere

PRESENTATI A SASSARI I PROGETTI FINANZIATI DA FONDO RICERCA E INNOVAZIONE

19 Luglio 2022
Presentati il 15 luglio, durante un evento a Sassari, alcuni tra i più significativi progetti sviluppati grazie alle risorse del Fondo Ricerca e Innovazione, gestito dal Banco di Sardegna e Sinloc. Nato alla fine del 2016, da un accordo di finanziamento stipulato tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e la BEI, all’interno del Programma Operativo Nazionale (PON) 2014-2020, il Fondo prevede interventi a sostegno della competitività delle imprese del Mezzogiorno, con particolare attenzione alle tecnologie innovative. Sinloc, in qualità di advisor tecnico, segue le fasi di scouting e pre-valutazione dei progetti, mentre la concessione delle risorse avviene attraverso la partecipazione nel capitale di rischio dell’impresa da parte di Banco di Sardegna, a cui possono essere associate ulteriori risorse di co-finanziamento da parte del Banco stesso o da soggetti da esso attivati. Durante il convegno, che si è tenuto presso l’Aula Magna dell’Università di Sassari, sono intervenuti rappresentanti di cinque delle aziende che hanno realizzato i progetti di sviluppo finanziati dal Fondo Ricerca e Innovazione: Magaldi Power, che ha ideato un sistema per produrre vapore ed energia termica usando materiali riciclabili ed eco-compatibili Protom Group, che ha sviluppato uno strumento innovativo di verifica dei componenti aeronautici dei comandi di volo Nemea Sistemi, che ha applicato l’intelligenza artificiale alle immagini satellitari per analizzare le criticità della superficie terrestre Nurex, che ha sviluppato uno strumento di diagnosi microbiologica della sepsi o di altre gravi malattie infettive Farm4Trade, società all’avanguardia nelle soluzioni di Computer Visions per la tracciabilità e per il controllo della salute animale.
Continua a leggere

SINLOC PER IL NON PROFIT: UN ANNO DI PROGETTI

15 Luglio 2022
Il Terzo settore oggi mira e ha bisogno di innovarsi per crescere e per rispondere alle nuove esigenze della società, degli individui e del territorio. In questo momento storico queste grandi sfide si accompagnano a grandi opportunità, forse irripetibili, dal Fondo nazionale per l’Economia Sociale all’Action Plan for Social Economy della Commissione Europea, passando per la crescita degli investimenti in organizzazioni e fondi capaci di garantire un impatto sociale e ambientale positivo. Tutte le tendenze in atto sottolineano come il non profit non rappresenti più un settore ai margini ma un comparto capace di contribuire concretamente ad uno sviluppo equo e sostenibile. Per diventare veri motori dell’innovazione sociale, le organizzazioni non profit hanno però bisogno sia di rafforzare il proprio ruolo attuale e potenziale sia di crescere a livello organizzativo e strategico, in questi ambiti Sinloc è in grado di mettere a disposizione le proprie competenze multidisciplinari e un’esperienza di oltre 15 anni nel supporto allo sviluppo locale. In particolare, nell’ultimo anno il team Sinloc ha supportato attivamente circa 20 organizzazioni non profit in percorsi di rafforzamento delle capacità e delle risorse, sia finanziarie che strumentali. In occasione dell’edizione 2021 del bando “Next Generation You”, lanciato da Fondazione Compagnia di San Paolo, Sinloc ha accompagnato quattro organizzazioni non profit torinesi, attive nei settori della cultura, della produzione eco-sostenibile e dei servizi socio-sanitari, in un percorso di rafforzamento organizzato, volto all’individuazione della traiettoria di sviluppo più coerente con i bisogni dell’organizzazione. Fra queste, due organizzazioni saranno supportate anche nella fase di esecuzione del piano di crescita delineato. Sinloc è stata inoltre recentemente confermata da Fondazione Compagnia di San Paolo quale advisor per l’edizione 2022 dello stesso bando. Sinloc ha maturato una consolidata esperienza anche in percorsi di capacitazione sulle tematiche cardine del Terzo settore, implementando modelli di intervento modulari e adattabili alle esigenze delle organizzazioni. Nel 2021 Sinloc ha affiancato Fondazione Opera Sacra Famiglia nel consolidamento di competenze e strumenti relativi alla strutturazione e gestione di progetti. Nello stesso anno è stato attivato “Socialmente Efficaci”, percorso di capacity builing promosso da Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, rivolto a 15 organizzazioni selezionate tra le beneficiarie di contributi sul bando “Socialmente 2021”. Nel corso di 12 mesi le organizzazioni hanno potuto beneficiare di approfondimenti teorici e pratici su temi quali, tra gli altri: valutazione d’impatto, fundraising, sostenibilità economico-finanziaria e gestione dei volontari, per un totale di oltre 60 ore. Successivamente è stato avviato un percorso di coaching personalizzato per ciascuna organizzazione al fine di accompagnarle in una migliore strutturazione dei propri processi interni. Oggi Sinloc è impegnata nello sviluppo di progetti strategici, sostenibili e d’impatto nell’ambito del bando “Configurazione Progetti” promosso da Fondazione Friuli, grazie al quale otto organizzazioni del Terzo settore stanno strutturando l’assetto ottimale di iniziative innovative in diversi ambiti quali: la valorizzazione del patrimonio culturale, l’inclusione lavorativa e sociale per persone con disabilità, i servizi socio-sanitari digitalizzati e la creazione di poli formativi e culturali. Di seguito il video realizzato in occasione della candidatura di Sinloc in
Continua a leggere

DA VER CAPITAL E SINLOC IL “FIRST CLOSING” DEL FONDO DI TRANSIZIONE ENERGETICA

13 Luglio 2022
Arriva il “first closing” per il Ver Capital Sinloc Transition Energy Fund,  che si propone come il primo vero fondo nazionale di efficientamento energetico. Il Fondo, promosso e gestito da Ver Capital con il supporto di Sinloc nel ruolo di advisor tecnico, parte quindi con un primo closing di 45 milioni ed ha un obiettivo di raccolta di 200 milioni di euro, con un target di rendimento netto per gli investitori pari al 10%. Tra gli obiettivi principali del Fondo: l’attivazione di investimenti destinati principalmente all’efficientamento energetico di grandi edifici pubblici quali ospedali, scuole o poli museali, lo sviluppo di “smart cities”, che puntino sulla digitalizzazione di parcheggi ed illuminazione pubblica, e la realizzazione di impianti alle per la produzione di energie rinnovabili. Il Team congiunto Ver Sinloc può contare su una pipeline significativa di investimenti derivanti dai consolidati rapporti con partner industriali, all’interno di contesti non competitivi, principalmente in partenariato pubblico-privato, che già in partenza soddisfano una parte significativa delle necessità di investimento del Fondo. Ver Capital Sinloc Transition Energy Fund si configura come una piattaforma di impact investing nel settore della transizione energetica e delle energie rinnovabili ed è classificato come “Articolo 9” in base alla direttiva SFDR (Sustainable finance disclosure regulation), ovvero il massimo per un prodotto finanziario “destinato ad investimenti sostenibili”. I circa quindici investimenti su cui punterà il fondo genereranno infatti chiari obiettivi di impatto, pari ad almeno 9mila TEP/anno di risparmi di energia primaria e 15mila tonnellate di CO2/anno di emissioni di gas serra evitate. Gli investimenti nell’efficienza energetica rappresentano per l’investitore, se ben strutturati e gestiti, un’opportunità in relazione all’ottimo rapporto tra rischio e rendimento, alla bassa volatilità ed alta prevedibilità dei flussi di cassa, a cui si associa l’impatto positivo sotto il profilo ambientale e sociale. La possibilità di intercettare operazioni di investimento con tali caratteristiche è supportata anche dai risultati ottenuti da Sinloc, che, nell’ultimo decennio, ha attivato sul territorio nazionale più di 1.6 miliardi di investimenti a favore dello sviluppo di infrastrutture locali, energie rinnovabili ed efficienza energetica, principalmente attraverso il partenariato pubblico-privato. Al fine di ottimizzare il profilo di cassa degli investitori professionali, il Fondo vedrà nei primi due anni di vita una prevalenza di iniziative cosiddette brownfield per poi lasciare il passo ad iniziative “late” greenfield nella seconda fase del periodo di investimento, definite “late” perché pronte per esser “cantierate”, con iter amministrativo e autorizzativo già ampiamente finalizzato “Ver Capital – dichiara l’amministratore delegato Andrea Pescatori – ha unito le proprie esperienze di gestione alle competenze di Sinloc nell’energia, con una proposta di investimento innovativa che potrà generare investimenti fino ad un miliardo di euro”. “Sinloc – afferma l’AD Antonio Rigon – crede molto in questa iniziativa, che permetterà al Fondo di utilizzare al meglio le nostre esperienze nazionali ed europee in campo energetico, ed al Paese di puntare ancor più sull’efficientamento energetico”.
Continua a leggere

NASCE CIBUSALUS, SPIN-OFF DI UNIPD E SINLOC DEDICATO A SALUTE E ALIMENTAZIONE

8 Luglio 2022
Nasce CibuSalus, società di consulenza di servizi in materia di relazioni fra alimentazione e salute, dedicata a favorire una transizione alimentare salutare attraverso soluzioni “food & health” sostenibili e concrete. CibuSalus è uno spin-off innovativo dell’Università degli Studi di Padova e di Sinloc, con sede a Padova. Nell’attuale contesto pandemico, in coerenza con il “New Green Deal”, il tema “food & health” ha acquisito enorme importanza e la salute pubblica, attraverso una nutrizione sana e sostenibile, è il nuovo tema etico della società dei consumi. I crescenti problemi relativi ai cambiamenti climatici e alla sostenibilità ambientale portano a dover superare diete alimentari non sostenibili, giustificando la diffusione di diete più rispettose dell’ambiente e capaci di valorizzare le tipicità locali e la dieta mediterranea. Questa start-up innovativa è quindi al servizio sia di imprese che di istituzioni pubbliche con l’obiettivo dichiarato di indirizzare le scelte strategiche e operative dei cittadini-consumatori verso un’alimentazione sostenibile e salutare, migliorando anche la sicurezza alimentare, attraverso modelli capaci di prevenire le malattie croniche non trasmissibili a largo impatto sociale, riducendo altresì l’obesità e le altre malattie legate alla nutrizione. CibuSalus definisce schemi alimentari equilibrati in termini di struttura e contenuti nutrizionali per diverse categorie di utenti, anche in relazione all’analisi delle scelte alimentari e del loro impatto sulla salute pubblica. Tutto questo grazie sia alla ricerca interdisciplinare su temi nutrizionali svolta a livello mondiale che a modelli statistici che permettono di unire informazioni bio-mediche nutrizionali con dati derivanti dall’osservazione delle scelte alimentari degli individui. “Ci rivolgiamo in particolare a imprese del settore alimentare e ad enti pubblici – spiega Gian Luigi Fiorini, Presidente della neocostituita società – con la volontà di offrire servizi relativi al benessere alimentare soprattutto per quanto riguarda mense e ristorazione collettiva. Grazie alla competenza sia medico nutrizionale che in campo economico siamo certi di poter offrire soluzioni innovative, in grado di esaltare le virtù della dieta mediterranea e di prevenire le malattie legate a scelte nutrizionali sbagliate”.
Continua a leggere

FONDO EMERGENZA IMPRESE SICILIA

30 Giugno 2022
Sinloc affianca il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, al quale è stata assegnata la gestione del Fondo Emergenza Imprese Sicilia: 50 milioni di euro, destinati a supportare il sistema produttivo regionale colpito dalla crisi economica provocata dalla pandemia Il Fondo è lo strumento promosso dalla Regione Siciliana in accordo con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), finalizzato a sostenere la ripresa economica delle attività imprenditoriali, migliorando la solidità finanziaria delle imprese e contrastando l’effetto negativo generato dalle misure di contenimento della diffusione del COVID-19, che ha determinato un deterioramento delle condizioni economico-finanziarie di molte aziende. In particolare, il Fondo intende sostenere le imprese siciliane attraverso la concessione di prestiti, anche a tasso agevolato zero, nei limiti dell’applicabilità del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza COVID-19” adottato dalla Commissione europea. Fondo Emergenza Imprese Sicilia mira a supportare le imprese operanti in tutti i settori, con un focus particolare sulle attività del settore turistico, al quale è destinato il 50% delle risorse del Fondo. Le risorse del Fondo possono finanziare capitale circolante per il supporto alle spese operative e di gestione, investimenti, materiali e immateriali, il rifinanziamento di crediti esistenti per il sostegno e il rafforzamento della produzione delle imprese, nei limiti di 5 milioni di euro per singola impresa. Nell’ambito delle attività del Fondo, Sinloc sta supportando il Gruppo Iccrea nella verifica di ammissibilità delle imprese candidate, nella pre – valutazione della sostenibilità economico – finanziaria dei business plan presentati e nel processo di selezione delle imprese che potranno accedere alle risorse. Il primo trimestre di operatività del Fondo Emergenza Imprese Sicilia ha fatto registrare risultati estremamente positivi: sono state infatti acquisite circa 120 candidature per un totale di oltre 180 milioni di euro richiesti.
Continua a leggere

SINLOC SUPPORTA LA RICONVERSIONE DI PALAZZO DEL GHIACCIO ALLA SPEZIA IN RESIDENZA UNIVERSITARIA

24 Giugno 2022
Sinloc ha supportato Fondazione Carispezia nella candidatura del progetto di riconversione di Palazzo del Ghiaccio in residenza universitaria al V Bando del Ministero dell’Università in attuazione della Legge 338, che prevede la selezione di interventi rivolti alla realizzazione di alloggi e residenze per studenti universitari al cofinanziamento fino al 75% del costo totale da parte dello Stato (467 milioni di euro complessivi). La nuova student house “Palazzo del Ghiaccio” alla Spezia, progettata dello studio Exa Engineering Srl  e ricavata all’interno di un fabbricato in stile liberty nel centro cittadino, propone 52 posti alloggio per universitari in un ambiente concepito per la socialità e il comfort abitativo, in posizione strategica rispetto alle principali sedi universitarie e al Conservatorio. La nuova residenza universitaria sarebbe ospitata nello storico edificio che circa 100 anni apparteneva alla Società Anonima Industria del Freddo, che decise di dotare La Spezia di un’industria per la produzione del ghiaccio, come testimoniano anche i numerosi bassorilievi della facciata che rappresentano pinguini e orsi polari. Attualmente alla Spezia non esistono residenze universitarie, pur essendo presenti il Campus Universitario della Spezia, prevalentemente dedicato alla nautica, e il Conservatorio Giacomo Puccini, che registra una importante presenza di studenti fuori sede. Con i suoi 52 posti letto la Residenza Palazzo del Ghiaccio colmerebbe il 7% del fabbisogno presente, definito sulla base della domanda espressa dagli studenti fuori sede secondo i requisiti del Bando (D.M. 1257 30/11/2021). Nell’ambito del progetto Sinloc ha svolto tre importanti attività: Program Management: coordinamento dei soggetti coinvolti nella proposta e nella procedura di inserimento della candidatura; Stesura del documento di risposta al fabbisogno locale di residenze universitarie: analisi della domanda di alloggi per studenti e dell’attuale offerta; Valutazione della sostenibilità dell’operazione: redazione del prospetto costi e ricavi. Il progetto, proposto da Fondazione Carispezia, soggetto dedicato alla promozione e sostegno di iniziative di sviluppo del territorio legate anche al settore dell’educazione e della ricerca scientifica, è stato candidato e inoltrato al bando del MUR ed è ora in attesa di valutazione.
Continua a leggere

Sinloc presente all’evento – Stati Generali, PNRR e Imprese –

6 Giugno 2022
Venerdì 27 maggio nell’aula dei Gruppi Parlamentari presso la Camera dei Deputati si è svolto il convegno dal titolo “Stati Generali, PNRR e Imprese Sfide e opportunità nel nuovo scenario geopolitico europeo”, organizzato da G.C. Network e App to You Group. Istituzioni, associazioni, università, esperti, professionisti e imprenditori si sono confrontati sugli obiettivi delle missioni del PNRR, in ottica Paese e alla luce dell’attuale situazione geopolitica. I relatori hanno affrontato il tema centrale dell’incontro declinato nei diversi aspetti economici correlati: Turismo, Transizione Energetica, Economia del Mare, Mobilità al Lavoro, Giustizia e Innovazione Tecnologica. Ad aprire il meeting è stato l’Avv. Giuseppe Cavuoti, Presidente e fondatore G.C. Network che, nel suo messaggio di benvenuto ha sottolineato la rilevanza dell’evento, organizzato al fine di facilitare un dialogo costruttivo tra il mondo delle università, quello delle istituzioni, i tecnici, i professionisti e le imprese, utile a presentare proposte ai Ministeri competenti. Nel corso del convegno si sono avvicendanti oltre 60 relatori collegati da remoto o presenti in aula. Tra questi anche Antonio Rigon, amministratore Delegato di Sinloc SpA, il cui intervento si è focalizzato sull’importanza di un’efficace project management e di un’adeguata valutazione degli impatti per lo sviluppo di iniziative che portino valore nel tempo.    
Continua a leggere

A SINLOC IL PREMIO “PROFESSIONE&CONSULENZA” AI MOTORE ITALIA VENETO AWARDS

27 Maggio 2022
Lo scorso 24 maggio, nel corso di una cerimonia al Caffè Pedrocchi di Padova, Sinloc ha ricevuto il premio Professione&Consulenza, nell’ambito dei Motore Italia Veneto Awards organizzati dal gruppo Class, editore tra le altre, delle testate: Milano Finanza, Italia Oggi, Class e Capital. Il riconoscimento è stato ritirato dall’Amministratore Delegato Antonio Rigon ed aveva la seguente motivazione: “Sinloc è diventata un punto di riferimento fondamentale per un’efficace e attiva partecipazione dei territori alle opportunità del PNRR. Sta gestendo oltre dieci piattaforme di assistenza tecnica”. Il premio, istituito con l’obiettivo di riconoscere la capacità delle aziende di generare risultati attraverso l’innovazione, è stato conferito anche ad altre importanti realtà del settore imprenditoriale e consulenziale, quali Bauli e Progest.
Continua a leggere

SINLOC ENTRA IN OPEN IMPACT PER LO SVILUPPO DELLA VALUTAZIONE D’IMPATTO

18 Maggio 2022
Sinloc acquisisce una partecipazione del 29,9% in Open Impact e diventa così azionista strategico affiancando i soci storici promotori di questa impresa innovativa e punto di riferimento del settore dell’impatto sociale. Obiettivo comune di Sinloc e Open Impact è quello di offrire servizi più ampi ed efficaci a enti pubblici, fondazioni e imprese private, rispetto ai loro obiettivi di misurazione d’impatto economico, sociale e ambientale, anche attraverso una piattaforma digitale. Il mercato della sostenibilità e dell’impact investing è in rapidissima crescita, considerati anche i progetti in ambito PNRR che, come da indirizzi Europei e Nazionali, dovranno essere accompagnati da una valutazione di impatto. È infatti sempre maggiore la rilevanza della valutazione di impatto come strumento per il riconoscimento della sostenibilità economica, sociale e ambientale di singoli progetti e orientare i processi decisionali degli operatori pubblici e privati. “Con l’ingresso in Open Impact – dichiara Antonio Rigon, amministratore delegato di Sinloc – rafforziamo il nostro proposito di mettere a disposizione degli operatori pubblici e privati un sistema integrato di servizi in grado di accompagnare, sotto il profilo economico, sociale e finanziario, l’intero ciclo di vita dei progetti di sviluppo locale. Con il contributo di Open Impact possiamo oggi ancor efficacemente accompagnare un progetto nella sua iniziale configurazione strategica e procedurale, nell’analisi di sostenibilità e fattibilità, nella valutazione e monitoraggio degli impatti, nella ricerca delle risorse finanziarie e, infine, nel project management. Inoltre, grazie alle sinergie tra il Gruppo Sinloc nel suo insieme e Open Impact, potremo sostenere ancor meglio le istituzioni locali e le imprese nel cogliere le opportunità del PNRR e degli altri programmi Europei e Nazionali”. “Accogliamo Sinloc in qualità di socio strategico – aggiunge Luigi Corvo, partner e socio fondatore di Open Impact – società fondata nel 2019, ma che ha già sviluppato oltre 350 progetti. Un ingresso che ci consentirà di sviluppare ulteriormente la digitalizzazione dei servizi impact fino ad immaginare il futuro lancio sul mercato di un social impact bond”. Open Impact è una piattaforma che supporta l’intero ciclo di vita dell’impatto, abilitando i decisori a compiere scelte sempre più consapevoli, rafforzando la sostenibilità economica delle organizzazioni pubbliche e private e facilitando l’incontro tra finanza e impatto sociale. Le sinergie tra Open Impact e il Gruppo Sinloc, e in particolare la sua controllata Sinloc Mediazione Creditizia, potranno allargare l’accesso dei servizi di impatto anche alle PMI nazionali che potrebbero trovare nella piattaforma digitale di Open Impact un riferimento efficace per la misurazione del loro impatto sociale ed economico. Nel database della società sono infatti raccolte, codificate e sintetizzate tutte le valutazioni di impatto sociale validate a livello internazionale e disponibili open source.
Continua a leggere

SINLOC CHIUDE IL 2021 IN CRESCITA PER FATTURATO ED UTILI. 100 NUOVI PROGETTI NELL’ANNO

13 Aprile 2022
Sinloc aumenta fatturato e utili e archivia un altro anno importante di crescita, dove sono stati messi a frutto gli investimenti fatti negli anni precedenti, l’apertura a nuovi mercati (progetti europei e mediazione creditizia) ed il consolidamento della leadership nella strutturazione di progetti di sviluppo locale sostenibili, di impatto e capaci di attrarre le necessarie risorse finanziarie. Sinloc chiude quindi il 2021 con ricavi per circa 5,3 milioni di euro, che integrano il risultato della controllata Sinloc Mediazione Creditizia (+17% sul 2020). Gli utili raggiungono il milione di Euro contro i 240mila euro nel 2020. Da segnalare l’accelerazione, anche per linee esterne attraverso le partnership, della crescita dell’attività di advisory, i cui ricavi sono aumentati del 13% rispetto al 2020. Nell’anno sono stati sviluppati nell’anno cento progetti in diversi territori nazionali e in altre nazioni Europee. Inoltre, sono stati acquisiti alla fine dell’esercizio ordini di competenza per il 2022 per oltre 2,7 milioni, con una crescita del 43% rispetto allo stesso dato nell’esercizio precedente. Quanto ai ricavi dell’attività di investimento, sono stati tutti generati dall’attività ordinaria e sono aumentati del 16% sul 2020. Oltre ai risultati di crescita a Bilancio, Sinloc chiude l’anno con un aumento delle plusvalenze implicite del portafoglio investimenti che, per la componente degli investimenti strategici, hanno superato i 7 milioni. L’assemblea, composta dai rappresentanti delle undici Fondazioni bancarie azioniste, ha quindi approvato il bilancio e rinnovato il Consiglio di Amministrazione che, comunque, vede ancora al vertice il Presidente Gianfranco Favaro e l’amministratore delegato Antonio Rigon. “I risultati della Società – dichiara Antonio Rigon – sono stati particolarmente positivi e, pur in un anno ancora turbato dall’emergenza sanitaria, si sono poste le basi per uno sviluppo ancor più intenso nell’anno in corso e nei prossimi. Sinloc è oggi un punto di riferimento fondamentale per un’efficace e attiva partecipazione dei territori alle opportunità del PNRR. Sta gestendo oltre 10 piattaforme di assistenza tecnica in sei regioni italiane e supporta decine di enti locali e istituzioni non profit nella configurazione di progetti, migliorandone i profili di impatto e sostenibilità, rafforzando le competenze degli Enti e facilitando la candidatura ai Bandi nazionali ed Europei.” “Attraverso l’attuale impegno nel PNRR – sottolinea il Presidente Gianfranco Favaro – Sinloc si sta dimostrando un efficace strumento a disposizione delle Fondazioni, socie e non, per supportare lo sviluppo dei loro territori. L’attività che Sinloc sta svolgendo su sette grandi piattaforme europee di assistenza tecnica, che operano simultaneamente in varie nazioni della UE con una dotazione di 25 milioni di Euro, aiuta a riportare in Italia esperienza e innovazione.” Dopo la positiva esperienza sull’Housing Sociale, Sinloc sta oggi co-gestendo ben 6 strumenti finanziari alimentati da fondi strutturali europei in partnership con BEI, con una dotazione complessiva di oltre 500 milioni. Questi Fondi stanno finanziando l’istruzione universitaria di giovani del Sud, gli investimenti in innovazione e ricerca di imprese nel Meridione e progetti di transizione energetica e riqualificazione urbana in Sardegna, Sicilia e Campania.  È inoltre prossimo il lancio del Fondo di transizione energetica Ver Capital
Continua a leggere