ARCHIVIO NEWS

Le ultime notizie sul mondo Sinloc
Home  /  ARCHIVIO NEWS

SINLOC, FATTURATO IN CRESCITA DEL 35% GRAZIE AD ADVISORY E PROGETTI PNRR

10 Giugno 2023
L’AD Rigon: “Con le società strumentali partecipate, specializzate su specifici segmenti di mercato, il sostegno ai territori è più ampio ed efficace” Numeri in crescita per Sinloc, la società di Padova che si occupa di consulenza ed investimento in Italia e in Europa e promuove lo sviluppo locale sostenibile soprattutto attraverso la realizzazione di infrastrutture, con attività di assistenza tecnica, studi di fattibilità e investimenti in progetti di partenariato pubblico privato. Il 2022 si è chiuso con un fatturato in rialzo a quota 6,6 milioni (+35% su 2021) ed un utile di 1,4 milioni (rispetto al milione del 2021). La crescita dei ricavi è trainata dal forte aumento dei proventi dell’attività di advisory (+74%) e dai progetti sviluppati sui territori, pari a ben 220 nell’anno, anche grazie alle opportunità offerte dal Pnrr. Nel corso dell’anno Sinloc ha portato il proprio organico a 50 risorse e costituito il Gruppo Sinloc, composto da 10 società, compresa la capogruppo. Si tratta di società di progetto che gestiscono gli investimenti in partenariato pubblico privato e di società partecipate strumentali, specializzate in diversi settori, dall’energia alle valutazioni di impatto, dalla sanità al rapporto tra cibo e salute. L’assemblea ha poi sancito l’ingresso in consiglio di amministrazione di Jacopo Speranza, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che ha fatto il suo ingresso nella compagine azionaria di Sinloc con il 3,55% del capitale sociale, che porta a 12 il numero della Fondazioni bancarie presenti nell’azionariato di Sinloc. Nel corso dell’anno, tra gli eventi di maggiore rilievo, la società di Padova ha gestito più di 10 piattaforme di assistenza tecnica in varie regioni d’Italia, aiutando Comuni e istituzioni sociali, per lo più piccoli e medi, a partecipare all’opportunità del Pnrr con progetti ben configurati, sostenibili e concreti. Sinloc agisce supportando le imprese, gli enti locali e le organizzazioni del terzo settore nella strutturazione di progetti da candidare ai bandi pubblici. Inoltre, Sinloc, con il Gruppo Finint, ha ottenuto l’aggiudicazione di due importanti gare Bei sui fondi Pnrr per la co-gestione di oltre 270 milioni di risorse da impegnare su progetti nel turismo e nella riqualificazione urbana. I due fondi finanzieranno sia progetti nel turismo sostenibile e nella digitalizzazione che iniziative di rigenerazione urbana nelle 14 città metropolitane che hanno presentato dei piani urbani integrati. La società ha poi consolidato la leadership nell’emergente mercato delle comunità energetiche, avviando un nuovo sistema di offerta per gli enti Locali, finalizzato al supporto nella creazione delle comunità stesse, in partnership con Energy4Com. Il sostegno è quindi andato a unioni di comuni, comunità montane, consorzi industriali e bacini imbriferi montani per definire i profili di sostenibilità tecnico-economica delle iniziative. “Sono particolarmente soddisfatto – ha dichiarato l’amministratore delegato Antonio Rigon – sia per i risultati positivi che per la costituzione del Gruppo Sinloc, che promuove lo sviluppo locale sostenibile attraverso i tre strumenti della consulenza, del fund management e degli investimenti diretti. Questo sostegno ai territori è oggi più ampio ed efficace anche grazie a società strumentali partecipate, specializzate su specifici segmenti
Continua a leggere

WEBINAR ISTAO-SINLOC: PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO, 16 GIUGNO 2023

7 Giugno 2023
Dopo l’interessante esperienza della prima edizione del percorso di formazione dedicato al Partenariato Pubblico Privato e al Project Financing, ISTAO, importante management school italiana e Sinloc intendono continuare a stimolare il processo di diffusione della cultura del project finance, attraverso il lancio di un nuovo corso “Il PPP come strumento per la creazione di valore per il territorio: la dimensione pubblica e privata”, in programma a partire da settembre 2023. Nel mercato si sta sempre più consolidando il ruolo del Partenariato Pubblico Privato (PPP), anche grazie alle previsioni del PNRR che ne incentiva l’utilizzo per la realizzazione di opere di interesse pubblico, e sempre più esso rappresenta una preziosa occasione di rilancio per le infrastrutture locali. Sinloc e ISTAO sono fermamente convinti che una più solida conoscenza presso tutti gli attori coinvolti possa generare un utilizzo mirato e corretto dello strumento In questo contesto, i due promotori hanno organizzato un un seminario di lancio della seconda edizione del percorso formativo, che si svolgerà venerdì 16 giugno. Durante il webinar verranno presentate le potenzialità del PPP come strumento finalizzato a colmare il gap infrastrutturale del paese. Si tratta di un evento online gratuito che potrà essere seguito su piattaforma Zoom. Per partecipare è necessario iscriversi compilando il modulo di registrazione.
Continua a leggere

SoST, UNA PIATTAFORMA DIGITALE PER LO SVILUPPO DEL PAESE

31 Maggio 2023
Gli Enti locali delle aree interne e periferiche del Paese hanno la grande necessità di cogliere le transizioni – energetica e digitale – in corso nel Paese e di non perdere le opportunità offerte dal PNRR e dai fondi regionali. Per farlo devono però essere in grado di conoscere e attuare le azioni più opportune, anche facendo riferimento alle migliori prassi da parte di altri enti locali. È per questo che nasce SoST (Sostenibilità e Sistemi Territoriali). Un progetto innovativo promosso da SINLOC in partnership con importanti istituzioni e organizzazioni italiane: ISTAT, IFEL, UNCEM, Università di Padova e Open Impact. SoST prevede lo sviluppo di una piattaforma digitale aperta al supporto di Enti locali, Enti del Terzo Settore, imprese dei territori periferici e delle aree interne del Paese, per contribuire alla programmazione di interventi concreti e sostenibili, per accelerare e attuare le transizioni in atto. Attraverso la piattaforma sarà possibile ottenere in tempo reale una vera e propria diagnosi del Comune, con dati e analisi puntuali dei punti di forza e di debolezza, confronti con realtà simili e possibilità di effettuare ricerche mirate. La volontà è quella di creare, grazie al digitale e alla collaborazione in sinergia di importanti istituzioni del Paese, uno strumento accessibile di innovazione, di diffusione delle idee, di informazione strategica per lo sviluppo delle aree interne, che consenta la lettura delle esigenze dei territori, indirizzi a buone pratiche e a opportunità di attuazione e finanziamento. Insomma, un aiuto semplice per costruire progetti e per corrispondere ai i bisogni specifici dei Comuni e degli altri enti locali, dove trovare in tempo reale statistiche, confronti, buone pratiche, risorse finanziarie. Il tutto ispirato al principio delle “3 i”, ovvero Idee, Informazioni, Interattività. Sinloc affianca Enti locali e del Terzo Settore nella configurazione di progetti sostenibili e ad impatto da candidare alle linee di finanziamento pubbliche. Lancia ora questo progetto “no profit” di piattaforma digitale collaborativa, per la gestione e la condivisione di dati e informazioni, per offrire ai territori una panoramica di indirizzi progettuali innovativi che rispondano alle esigenze di medio-lungo termine dei territori. Per costruire questo “ecosistema” condiviso e incrementare la programmazione sostenibile c’è bisogno del contributo di tutti, per cui gli attuali promotori guardano anche ad enti quali Istituzioni pubbliche ed Enti filantropici, per contribuire a fare di SoST un’occasione di sviluppo per l’intero Paese. Guarda la registrazione del webinar di presentazione del progetto SoST – Sostenibilità e Sistemi Territoriali – del 23 maggio 2023  
Continua a leggere

SINLOC CHIUDE IL 2022 IN CRESCITA PER FATTURATO E UTILI

29 Maggio 2023
Sinloc chiude il 2022 con un fatturato in crescita a 6.6 milioni (+35% su 2021) ed un utile di 1.4 (rispetto al milione del 2021). La crescita dei ricavi del 35% è trainata dal forte aumento dei proventi dell’attività di advisory (+74%) e dai progetti sviluppati sui territori, pari a ben 220 nell’anno, anche grazie alle opportunità offerte dal PNRR. Nel corso dell’anno, inoltre, Sinloc ha portato il proprio organico a ben 50 risorse e costituito il Gruppo Sinloc, composto da 10 Società, compresa la Capogruppo. Si tratta di società di progetto che gestiscono gli investimenti in Partenariato Pubblico Privato e di società partecipate strumentali, specializzate in diversi settori, dall’energia alle valutazioni di impatto, dalla sanità al rapporto tra cibo e salute. L’assemblea ha poi sancito l’ingresso in consiglio di amministrazione del dottor Jacopo Speranza, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che ha fatto il suo ingresso nella compagine azionaria di Sinloc con il 3,55% del capitale sociale, che porta a dodici il numero della Fondazioni bancarie presenti nell’azionariato di Sinloc. Nel corso dell’anno, tra gli eventi di maggiore rilievo, Sinloc ha gestito più di dieci piattaforme di assistenza tecnica in varie regioni d’Italia, aiutando Comuni e istituzioni sociali, per lo più piccoli e medi, a partecipare all’opportunità del PNRR con progetti ben configurati, sostenibili e concreti. Sinloc agisce supportando le imprese, gli Enti Locali e le Organizzazioni del Terzo Settore nella strutturazione di progetti da candidare ai bandi pubblici. Inoltre, Sinloc, con il Gruppo Finint, ha ottenuto l’aggiudicazione di due importanti gare BEI sui fondi PNRR per la co gestione di oltre 270 milioni di risorse da impegnare su progetti nel Turismo e nella riqualificazione Urbana. I due fondi finanzieranno sia progetti nel turismo sostenibile e nella digitalizzazione che iniziative di rigenerazione urbana nelle 14 Città Metropolitane che hanno presentato dei Piani Urbani Integrati. La società ha poi consolidato la leadership nell’emergente mercato delle Comunità Energetiche, avviando un nuovo sistema di offerta per gli Enti Locali, finalizzato al supporto nella creazione delle comunità stesse, in partnership con Energy4Com. Il sostegno è quindi andato a Unioni di Comuni, Comunità montane, Consorzi industriali e Bacini Imbriferi Montani per definire i profili di sostenibilità tecnico-economica delle iniziative. “Sono particolarmente soddisfatto – dichiara l’amministratore delegato Antonio Rigon – sia per positivi risultati in termini di utile e fatturato che per la costituzione del Gruppo Sinloc, che promuove lo sviluppo locale sostenibile attraverso i tre strumenti della consulenza, del fund management e degli investimenti diretti. Questo sostegno ai territori è oggi più ampio ed efficace anche grazie a società strumentali partecipate, specializzate su specifici segmenti di mercato, che includono competenze specialistiche anche all’esterno del Gruppo. “Attraverso l’impegno nel PNRR – sottolinea il Presidente Gianfranco Favaro – Sinloc si sta dimostrando un efficace strumento a disposizione delle Fondazioni, socie e non, per supportare lo sviluppo dei loro territori. Negli ultimi 15 anni Sinloc ha sviluppato oltre 850 progetti in tutta Italia e in 15 paesi europei, con primari partner internazionali, diventando sempre
Continua a leggere

A PALERMO IL CONVEGNO SUI FONDI PNNR PER TURISMO E SVILUPPO URBANO

11 Maggio 2023
Palermo, venerdì 12 maggio, sarà la prima di 14 tappe di presentazione dei Fondi PNRR per Turismo e Sviluppo Urbano che Sinloc e Banca Finint gestiscono e raccontano sul territorio nazionale. Si tratta del Fondo per il Turismo Sostenibile, incluso nel Fondo “Ripresa e Resilienza Italia”, che ha l’obiettivo di promuovere e favorire un’offerta turistica basata sulla sostenibilità ambientale, sull’innovazione e sulla digitalizzazione dei servizi, e del Fondo per i Piani Urbani integrati, che mira a rafforzare i Piani delle 14 Città Metropolitane, tra cui Palermo, Catania e Messina, sostenendo progetti volti a valorizzare la rigenerazione urbana sostenibile e la rivitalizzazione economica. La Banca Europea per gli Investimenti convoglierà questi fondi alle imprese attraverso gli intermediari finanziari di Gruppo Banca Finint e Sinloc S.p.A. che potranno disporre di una dotazione pari a 175 milioni nel primo caso, mentre avranno a disposizione un importo fino a 102,3 milioni nel secondo caso. A parlare quindi dei fondi, inquadrandoli nel più ampio tema “Lo sviluppo turistico e urbano della Regione. I nuovi strumenti del PNRR” sarà un panel folto e qualificato composto da Raffaele Bonsignore – Presidente di Fondazione Sicilia e “padrone di casa”, dal momento che il convegno si svolgerà alle 10,30 del 12 maggio a Palazzo Branciforte (Largo Gae Aulenti, 2) Roberto Lagalla – Sindaco di Palermo Edmondo Tamajo – Assessore regionale alle Attività Produttive Giuseppe Russello – Presidente Sicindustria Palermo Nicola Farruggio – Presidente di Federalberghi Palermo Antonio Rigon – Amministratore Delegato di Sinloc Mauro Sbroggiò – Amministratore Delegato di Finint Investments Salvatore Pappalardo – Responsabile Direzione Crediti di Banca Agricola Popolare di Ragusa. Le risorse del Fondo per il Turismo Sostenibile contribuiranno a sostenere investimenti per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di strutture e infrastrutture turistiche, interventi legati alla transizione verde e digitale del settore turistico e promuoveranno la mobilità sostenibile connessa al turismo. Mentre il Fondo Piani Urbani Integrati andrà a finanziare progetti volti a promuovere la rigenerazione urbana sostenibile, l’inclusione sociale, l’efficienza energetica e l’innovazione digitale. Un convegno quindi di grande interesse economico e sociale, soprattutto per i soggetti che potrebbero essere interessati dai finanziamenti, come le imprese operanti nel settore del turismo e dello sviluppo immobiliare. Dopo Palermo Sinloc e il Gruppo Finint, che appunto sono risultati aggiudicatari di una gara della BEI per la gestione dei Fondi, toccheranno altre tredici città italiane, da Trento a Napoli, da Venezia a Roma, per raccontare questa opportunità, da qui alla fine di giugno.
Continua a leggere

PNRR: AL VIA IL FONDO TEMATICO PER IL TURISMO

17 Aprile 2023
La Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Ministero del Turismo lanciano il Fondo Tematico per il Turismo. Il Fondo Tematico del PNRR, incluso nel Fondo di Fondi Ripresa e Resilienza Italia” e gestito dalla BEI, mira a sostenere il settore turistico in Italia (Leggi qui il comunicato stampa congiunto). La BEI convoglierà questi fondi alle imprese attraverso intermediari finanziari, quali Gruppo Banca Finint e Sinloc S.p.A. che potranno disporre di una dotazione fino a 175 milioni di euro. Il Fondo Tematico per il Turismo ha l’obiettivo di promuovere e favorire un’offerta turistica basata sulla sostenibilità ambientale, l’innovazione e la digitalizzazione dei servizi, aumentando al contempo la competitività delle aziende, in linea con gli obiettivi del PNRR. Nel dettaglio, le risorse del Fondo Tematico per il Turismo contribuiranno a sostenere investimenti per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di strutture e infrastrutture turistiche ed interventi legati alla transizione verde e digitale del settore turistico, come progetti di digitalizzazione ed interventi che mirano a promuovere la mobilità sostenibile connessa al turismo. Il Fondo può sostenere esigenze di capitale circolante e costi di investimento delle imprese. Le risorse saranno distribuite dagli intermediari finanziari sotto forma di prestiti, prodotti equity e/o quasi-equity, sulla base di due diligence e di valutazione dei progetti. Il Fondo potrà quindi finanziare i beneficiari tramite l’erogazione di finanziamenti o la partecipazione al capitale delle imprese e dovrà attrarre cofinanziamenti. “Siamo lieti di essere parte di un progetto strategico per il Paese – dichiara Antonio Rigon, Amministratore delegato di Sinloc – che ha l’obiettivo di sviluppare le imprese turistiche italiane e promuoverne l’ecosostenibilità e la digitalizzazione, nel contesto del PNRR. Gestiremo il progetto con il Gruppo Banca Finint, contando sulla nostra lunga esperienza di “motore di sviluppo” per i territori”. Per informazioni e candidatura accedi al piattaforma web dedicata al Fondo
Continua a leggere

VALORIZZARE IL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLE DIOCESI: LE ESPERIENZE DI PORDENONE E FORLÌ

12 Aprile 2023
Prosegue l’impegno di Sinloc nella valorizzazione dei patrimoni immobiliari delle Diocesi. Sin dal 2009 Sinloc lavora a progetti di riqualificazione urbana di ampio respiro e dal 2018 ha attivato un servizio di accompagnamento alle Diocesi e agli enti ecclesiastici per la redazione di piani di ottimizzazione strategica degli immobili. Dopo aver supportato la Diocesi di Padova e l’Arcidiocesi di Lucca, nel corso del 2022 Sinloc ha lavorato ai piani di razionalizzazione dei portafogli immobiliari delle Diocesi di Concordia – Pordenone e Forlì – Bertinoro, quest’ultima grazie alla collaborazione con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Le due iniziative nascono dall’opportunità di ottimizzare e valorizzare i patrimoni immobiliari, i quali sono spesso caratterizzati dal sottoutilizzo e da necessità di ingenti investimenti per interventi di manutenzione. In questo contesto, partendo da un affondo mirato su una selezione di asset il team Sinloc ha potuto individuare modelli di intervento replicabili in vasti patrimoni immobiliari, prevedendo la possibilità sia di creare valore economico per sostenere i progetti pastorali sia di creare valore sociale, attraverso progetti di riuso. Nel corso del lavoro, svolto in stretto coordinamento con il personale della Diocesi, alle volte si individuano delle azioni di semplice, ma efficace, implementazione. È il caso del Palazzo del Vescovado di Forlì, in cui è stato proposto, e realizzato, di utilizzare il salone centrale per allestire mostre temporanee, valorizzando così il patrimonio storico artistico e consentendo a fedeli e cittadini di poter esperire e conoscere ambienti solitamente non accessibili della sede.
Continua a leggere

FINANZA PER IL FOTOVOLTAICO: IL CASO ECOPRIME ITALIA

4 Aprile 2023
Quasi 3 milioni di euro per la realizzazione di impianti fotovoltaici nella provincia di Udine: questo il risultato dell’attività di assistenza tecnica che Sinloc MC, società di mediazione creditizia del Gruppo Sinloc, ha svolto su incarico di Ecoprime Italia, società specializzata nella messa in funzione e manutenzione di impianti ad energia rinnovabile, con diverse sedi in Italia e all’estero. Il team Sinloc MC ha affiancato la società nella raccolta di finanza bancaria e di fideiussioni, che saranno utilizzate per la realizzazione di commesse già acquisite da Ecoprime in Friuli, per potenza complessiva da installare prossima a 20 Megawatt. Dalla predisposizione della presentazione delle iniziative agli Istituti di credito fino al signing dell’operazione con i partner finanziari, passando per le fasi di negoziazione, Ecoprime Italia ha potuto contare su un supporto continuativo, basato sull’iniziale inquadramento dei fabbisogni aziendali. In Italia, quella solare rappresenta la seconda fonte di produzione di energia rinnovabile, superata solamente dall’idroelettrico, con un mercato ad oggi maturo e molti campi di applicazione per la tecnologia. Sostenere, anche attraverso la ricerca di adeguate fonti finanziarie, le imprese operanti nella realizzazione di impianti fotovoltaici, significa incentivare i processi di transizione energetica e di maggiore autonomia dall’import estero.
Continua a leggere

PNRR: IL MINISTERO DELL’INTERNO E LA BEI LANCIANO IL FONDO TEMATICO PER I PIANI URBANI INTEGRATI

31 Marzo 2023
Il Ministero dell’Interno e la BEI lanciano il fondo tematico per i Piani Urbani Integrati da 272 milioni di euro: le risorse, provenienti dal PNRR e gestite dalla BEI, contribuiranno a rafforzare i Piani Urbani Integrati delle 14 Città Metropolitane circa il 40% delle risorse verrà dedicato al Mezzogiorno il Fondo sarà operativo tramite gli intermediari finanziari Equiter, con il Gruppo Intesa Sanpaolo, e Banca Finint, in collaborazione con Finint Investments SGR e con Sinloc S.p.A Rafforzare i Piani Urbani Integrati delle 14 Città Metropolitane, sostenendo progetti dei privati volti a valorizzare la rigenerazione urbana sostenibile e la rivitalizzazione economica. Questo è l’obiettivo principale del Fondo tematico da 272 milioni lanciato dal Ministero dell’Interno e dalla Banca europea per gli investimenti (BEI). La BEI convoglierà le risorse, provenienti dal PNRR e disponibili grazie ad un accordo fra la BEI ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), attraverso gli intermediari finanziari Equiter, in collaborazione con il Gruppo Intesa Sanpaolo, e Banca Finint, in collaborazione con Finint Investments SGR e con Sinloc S.p.A., selezionati a seguito di un avviso pubblico di invito a manifestare interesse. Equiter, con il Gruppo Intesa Sanpaolo, gestirà risorse fino a 163,2 milioni di euro, mentre Banca Finint, con Sinloc S.p.A., avrà a disposizione un importo fino a 108,8 milioni di euro. Il Fondo tematico per i Piani Integrati Urbani contribuirà ad attrarre investimenti privati e a combinarli con le risorse del PNRR, con l’obiettivo di finanziare progetti volti a promuovere, la rigenerazione urbana sostenibile, l’inclusione sociale, l’efficienza energetica e l’innovazione digitale. Nel dettaglio, gli interventi previsti contribuiranno al rinnovamento, valorizzazione e riconversione di aree o edifici dismessi, con l’obiettivo, tra l’altro, di migliorarne l’efficienza energetica. Inoltre, sono anche previsti investimenti volti a promuovere la mobilità sostenibile e digitale, nonché la riqualificazione di spazi urbani e la loro sicurezza, con importanti ricadute per lo sviluppo del tessuto economico e imprenditoriale del Paese. Le risorse, di cui il 40% dedicate al Mezzogiorno, verranno distribuite dagli intermediari finanziari sotto forma di prestiti, prodotti equity e/o quasi-equity, sulla base di una  valutazione dei progetti, e potranno sostenere le esigenze di capitale circolante e costi di investimento delle imprese. […] Comunicato stampa congiunto Ministero dell’Interno, BEI, Equiter, Gruppo Banca Finint e Sinloc
Continua a leggere

CAGLIARI: RINASCE LO STORICO PALAZZO BOYL

20 Marzo 2023
Torna all’antico splendore l’ottocentesco Palazzo Boyl, uno degli edifici di maggiore valore artistico situato nel quartiere Castello, cuore storico di Cagliari. Un importante risultato raggiunto anche grazie al contributo di Sinloc, che, su incarico dei proprietari dell’edificio, ha curato l’operazione, dalla fase di ricerca di un operatore interessato alla valorizzazione e alla gestione dello storico palazzo fino alla negoziazione dell’accordo finale. Una volta analizzate le possibili destinazioni d’uso dell’immobile e definito il miglior mix di utilizzo, in coordinamento con lo studio di architettura S.P.A. di Cagliari, il team Sinloc ha infatti selezionato sul mercato operatori turistici e finanziari in grado di acquisire o affittare a lungo termine l’edificio. L’operazione si è conclusa alla fine del 2020, con la stipula del contratto con la società degli imprenditori del turismo Alessio Raggio e Antonio Pirro, il primo ideatore e socio di maggioranza tra l’altro dell’esclusiva location Faro Capo Spartivento. L’inaugurazione del ristorante situato al terzo piano del palazzo Boyl, caratterizzato dalla terrazza panoramica con le statue delle quattro stagioni che guardano il Golfo degli Angeli, che si terrà il entro maggio 2023, rappresenta una tappa importante del processo di riqualificazione dell’edificio. Mentre entro la fine 2023 si prevede l’attivazione dei servizi ricettivi, a cui saranno destinati i piani superiori dell’immobile. Così Alessio Raggio si esprime in relazione alla valorizzazione e alle prospettive del rinnovato Palazzo Boyl: “L’idea che ha spinto me ed Antonio al recupero di questo bene patrimonio iconico della Città di Cagliari era di avere una struttura ricettiva sui generis, che rispecchiasse il DNA della dimora nobiliare per antonomasia della Sardegna. Quale è Palazzo Boyl, un luogo aperto al viaggiatore negli spazi interni e verso quelli esterni, che potesse, in qualche modo, accompagnare la nostra Città verso lo sviluppo turisticamente sostenibile che merita.”
Continua a leggere

SINLOC, GREEN E DIGITALE PER IL TURISMO SOSTENIBILE CON I FONDI DEL PNRR

18 Marzo 2023
La gestione di fondi destinati alla transizione verde e digitale destinati al settore del turismo e il sostegno tecnico per far nascere, le prime due comunità energetiche rinnovabili a Firenze. Sono gli ultimi due progetti di cui si sta occupando Sinloc (Sistema Iniziative Locali) società di consulenza e investimento che mira ad essere un «motore di sviluppo» – dice il vice direttore generale Andrea Martinez – offrendo studi di fattibilità, assistenza tecnica, consulenza finanziaria e anche investendo direttamente nei progetti. I 44 milioni di patrimonio della società, partecipata da undici Fondazioni di origine bancaria tra cui Cariplo e Compagnia di Sanpaolo, sono quasi tutti investiti in infrastrutture e iniziative economiche locali, soprattutto in Italia ma anche in Europa. Le comunità energetiche sono uno dei focus. «Oggi – spiega Martinez – assistiamo oltre trenta progetti nazionali di programmazione, approcciandoli con una logica di area vasta. Per esempio in Carnia riguarda 57 imprese per oltre quattro megawatt. Complessivamente abbiamo oltre 5o progetti in undici Paesi europei. E di recente abbiamo lanciato il progetto piloto a Firenze in collaborazione tra Fondazione Cr Firenze e il Comune». Forte dell’esperienza finanziaria, Sinloc gestisce risorse legate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il ministero del Turismo il 10 marzo scorso ha lanciato il Fondo Tematico Turismo Sostenibile da 50o milioni di euro, gestito dalla Bei. «Ci siamo aggiudicati due linee di fondi BEI attraverso il ministero Turismo – spiega Martinez – e assieme con altri operatori tra cui Banca Finint assegneremo i fondi, che sono rivolti prevalentemente a imprese del settore turistico». In particolare, contribuiranno a sostenere investimenti per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di strutture e infrastrutture turistiche e interventi legati alla transizione verde e digitale del settore turistico, come progetti di digitalizzazione e interventi che mirano a promuovere la mobilità sostenibile connessa al turismo. «I fondi – conclude Martinez -saranno assegnati a sportello e noi ci occuperemo della valutazione e della selezione dei progetti, incluse le valutazioni d`impatto con la nostra partecipata OpenImpact».  Da Corriere della Sera, 18 marzo 2023 
Continua a leggere

PNRR: IL MINISTERO E LA BEI LANCIANO IL FONDO TEMATICO PER IL TURISMO

10 Marzo 2023
• Le parole del Ministro del turismo Daniela Santanchè: “Sostegno che incentiverà crescita e rafforzerà competitività delle imprese turistiche in termini di sostenibilità ambientale, innovazione e digitalizzazione, ma anche ulteriore testimonianza dell’impegno profuso dal Governo per rilanciare un settore così vitale per l’economia italiana”. • Il Fondo Tematico da 500 milioni di euro del PNRR, incluso nel Fondo di Fondi “Ripresa e Resilienza Italia” e gestito dalla BEI, mira a sostenere il settore turistico in Italia. • Il Fondo Tematico sarà operativo attraverso gli intermediari finanziari Equiter, con il Gruppo Intesa Sanpaolo, Banca Finint, in collaborazione con Finint Investments SGR, con Sinloc S.p.A., cui si aggiungerà un terzo intermediario finanziario in una fase successiva. • Le risorse del Fondo tematico per il turismo contribuiranno a sostenere investimenti per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di strutture e infrastrutture turistiche ed interventi legati alla transizione verde e digitale del settore turistico, come progetti di digitalizzazione ed interventi che mirano a promuovere la mobilità sostenibile connessa al turismo. A seguito della firma di un accordo di finanziamento con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per la creazione di un Fondo di Fondi nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) a sostegno del turismo sostenibile e della rigenerazione urbana, la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Ministero del Turismo lanciano il Fondo Tematico per il Turismo da 500 milioni di euro. La BEI convoglierà questi fondi alle imprese attraverso gli intermediari finanziari Equiter, in collaborazione con il Gruppo Intesa Sanpaolo, e Banca Finint, in collaborazione con Finint Investments SGR e con Sinloc S.p.A., cui si aggiungerà un terzo intermediario finanziario in una fase successiva, selezionati a seguito di un avviso pubblico di invito a manifestare interesse. Equiter, con il Gruppo Intesa Sanpaolo, gestirà risorse fino a 200 milioni di euro, mentre Banca Finint gestirà un importo fino a 175 milioni. Ulteriori risorse saranno allocate in tempi brevi ad un terzo intermediario finanziario. Come componente dell’investimento 4.2 – Fondi integrati per la competitività delle imprese turistiche Turismo 4.0, misura M1C3.4 del PNRR – il Fondo Tematico per il Turismo ha l’obiettivo di promuovere e favorire un’offerta turistica basata sulla sostenibilità ambientale, innovazione e digitalizzazione dei servizi, aumentando al contempo la competitività delle aziende, in linea con gli obiettivi del PNRR. Nel dettaglio, gli investimenti realizzati grazie al Fondo Tematico per il Turismo possono prevedere la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di strutture e infrastrutture, in ottica di favorire la sostenibilità e la transizione verde del settore turistico, attraverso ad esempio investimenti in progetti e/o processi di digitalizzazione e interventi che mirano a promuovere la mobilità sostenibile connessa al turismo. Inoltre, il Fondo può sostenere esigenze di capitale circolante e costi di investimento delle imprese. Le risorse saranno distribuite dagli intermediari finanziari sotto forma di prestiti, prodotti equity e/o quasi-equity, sulla base di una due diligence e di una valutazione dei progetti. “Un fondo che consentirà di finanziare gli investimenti finalizzati alla sostenibilità ambientale, all’innovazione e alla digitalizzazione”, lo ha definito il
Continua a leggere